03 aprile 2008

Altro che Romero

Ieri sera ho avuto la rituale cena dal Liga.
Una robetta che si ripete ogni anno.

La mamma del Liga (quella Santa Donna) tutti gli anni ci prepara un paio di cocci (coccio: s.m., groooooooossa pentola costituita di –appunto- coccio, nel quale si cucinano a fuoco lento pietanze per lo più ipercaloriche, e che minano l’equilibrio del colesterolo di qualsivoglia creatura vivente) di trippa, e ci invita a casa sua per fare una serata a base di Maiale e Lambrusco.

Ieri sera, con mio sommo gaudio, la ricorrenza è appunto ricorsa, e ci siamo trovati in n. 7 loschi individui, nella tavernetta del Liga, a scofanare tutto il ben-di-Dio.

Che è sempre bello. Foss’altro che con tutti quei fagioli, stamattina in camera mia c’era la nebbiolina tipo brughiera a Novembre.
Ma vabbè, sò omo, certe cose posso pure farle.

E ieri sera il Capitano mi ha raccontato questa faccenda, che un suo collega, tornando a casa da un viaggio, si trova il cane in cortile con in bocca il criceto dei vicini (due anziani signori che, per giunta, danno pure una mano a sua moglie mentre lui è in giro per il mondo a lavorare).
E lui, che non ha voglia di litigare con i vicini, glielo lava, glielo asciuga e, lemme lemme, si intrufola nel garage dei suddetti vicini per rimetterglielo nella gabbietta, così da inscenare una morte naturale.

Sorge il problema allorquando (e vai, erano anni che non dicevo allorquando), tornando a casa la sera, si trova l’ambulanza fuori dalla casa dei vicini. Allora il tipo, con la coscienza già sporchissima, si avvicina alla vecchietta per chiedere ragguagli.

Quello con la coscienza sporca: “Signora! Cosa è successo?”
Vecchietta indifesa: “Oh! Ma lei non sa!”
QclCS: “Effettivamente no, infatti son qui a chiederglielo.”
VI: “Ieri sera mio marito è sceso in garage, ed ha trovato il nostro amato criceto nella gabbia, morto, ed ha avuto un malore”:
Vergogna a milllllle milllllioni.
QclCS: “Caspisco, ci era molto affezionato, effettivamente...”.
VI: “Sì, ma il problema non è tanto quello, è che il criceto è morto ieri l’altro e l’avevamo seppellito nell’orto!”.

Ora, io pensavo di pisciarmi sotto.

Ho qualcosa che non va?

11 commenti:

Fragola ha detto...

dai, che ridere! non ci credo!

rompina ha detto...

ahahah!!! questa pero' l'ho gia' sentita...

digito ergo sum ha detto...

Un mio amico psicologo ha appena detto ad un suo paziente (del quale ha mantenuto l'anonimato) che non c'è niente che non va, se lecca l'asse del cesso, dopo averlo usato.

Cosa vuoi avere tu che non vada?

morail ha detto...

è ufficilamente stupenda!!!!

io sarei morto dal ridere...con il rischio di essere riesumato dal cane del tuo amico
:)

Mafalda ha detto...

no, dai ... non puoi farmi questo!

Sono in ufficio che rido da sola ... e già i miei colleghi mi credono un po' matta ... figuriamoci adesso!

Splendido!!!

Baciiiiiii

Vale ha detto...

Mi avevano avvisato che il nuovo post faceva ridere... vero è, minchia!

ice ha detto...

ecco adesso ho perso anch'io qualche goccina di urina! e' colpa tua se da adesso devo girare con il tenalady! tu tutto matto!

povero vicino!!!

Master of Fouls ha detto...

ah ah ah ah....meno male che il criceto non si chiamava Raggot....

MoF

Larry ha detto...

Che spettacolo...

Maurizia ha detto...

ah ah ahhhh!!!!
Baci

Spippy ha detto...

Azz..non dovevo bere 1.5 litri di acqua e poi venire qui a leggerti.. adesso mi piscio addosso anch'io!! Fantastico!!