25 luglio 2008

Stranitudini

Perché se uno lavora tutto il giorno, torna a casa e si cambia al volo (senza mangiare e senza fare la pipì), e poi corre a servire ad una festa di paese, già normale normale non lo è.

Ma se poi sta lì a lavorare fino alle 4.00 della mattina, il giorno dopo si alza per tornare a lavorare, ed ha il coraggio di essere felice, beh, qui siamo veramente messi male.

Ma, d’altro canto, la mia dolcissima Elena me lo dice sempre: “Ti amo come se fossi normale”.

E son cose.

8 commenti:

Lady Cocca ha detto...

c'è sempre qsa che non va in ognuno di noi.. :)

rompina ha detto...

nessuno e' perfetto Lillo... ;oD

Zino ha detto...

...e son cose che non hanno prezzo :)

Pappina ha detto...

...altro che mastercard...

UovoallaCoque ha detto...

Ti capisco!

(e mi preparo ad altri 10 giorni di festa)

Master of Fouls ha detto...

...non vedo cosa ci sia di strano...mmm...forse però per commentare devo lasciare che passino gli effetti della droga....mmmm...

MoF

Rainwoman ha detto...

E meno male che non siamo normali!
E mi ci rivedo in te.
buon we

Marco ha detto...

C'è chi te ne rende merito! ;-)