25 novembre 2008

Spalla cotta

Riassunto velocerrimo degli ultimi avvenimenti:

1- è stata una settimana tirata, ma proprio tiratizzima

2- per concluderla in bellezza, mi hanno fatto uscire una spalla venerdì sera ad allenamento, ed ora ho voglia di ammazzare qualcuno (cosa che farò non appena mi sistemo)

3- ieri era il patrono di Reggio Emilia, e quindi sono rimasto a letto per un profetico Lunedì: svegliarsi per abitudine alle 7.15, buttare l’occhio fuori, vedere che nevica e voltare gallone è un gran piacere, va là

4- oggi la spalla mi fa un male bastardo, e mi sa che questa settimana di allenarmi non se ne parla

5- è l’ultima settimana di lavoro, dopodiché cadrò vittima della mia cronica mancanza di fiducia e di soldi

6- ho regalato l’i-Phone ad Elena per il suo compleanno, un agguato curatissimo, che le ha causato (nell’ordine) stupore, sorpresa, felicità, imbarazzo, bacio (che era poi anche ora)

7- come direbbe la Pappina, 7 è un buon numero per finire.

Baci,
-L.

9 commenti:

Lady Cocca ha detto...

la tecnologia pare essere un regalo azzecato.. :)

Master of Fouls ha detto...

...sììì...l'I-Phone...c el'ho anche io...cavoli...che regali cool!

...tu sì...

MoF

digito ergo sum ha detto...

oh, lillo, in bocca al lupo per tutto. ma davvero, eh.

ch'io fo' il tifo per TU.

Fragola ha detto...

va un po' meglio la spalla?

Cicapooh ha detto...

ma perchè qui non nevicaaaaaaaaaaaa...che ne sò una di quelle nevicate che nont i può far uscire di casa...che per almeno due giorni stai rinchiuso bloccato... voglio un letto...per un giorno interooo grrrrrrr!!!
Per la spalla, guarisci presto...un abbraccione :)
S.

SunOfYork ha detto...

ma come, a reggio emilia nevica e da noi a bologna no?
e che sfiga!
adoro quando gela il pavimento sotto i portici e la gente slitta e si sfracella come carolina kostner!
sun

Franz ha detto...

Grande settimana! Hai una donna ai tuoi piedi, una scusa per non lavorare, la neve per poltrire sotto le coperte...cosa vuoi di più? un lucano!
Bacioni e auguri per la spalla!
Franz

Spippy ha detto...

Come stai Lillo? Ti spedisco un abbraccio forte forte, a vedere se può servire a non farti cadere vittima della tua mancanza, se non di soldi, perlomeno di fiducia :) Forza e coraggissimo!!!

Pappina ha detto...

1 - mi metti ansia
2 - ahio che male, ma non si risponde all'idiozia altrui con la violenza
3 - anche io sono rimasta a casa ed era bellissimo vedere la neve cadere, pensare al freddo fuori mentre sei sotto il piumone, immaginare la gente intrappolata in macchina per ore (perché lì nella città grande e pure qui nella città piccola basta una pioggia o una nevicata e il tempo si dilata, 5 minuti di tragitto in macchina diventano magicamente 50)
4 - anche se vai da un ortopedico non ti fa mica male
5 - Lillo, diventa imprenditore e non se ne parli più. certo servirebbe una brillante idea e dei capitali, io al limite ti posso solo dire la capitale dell'Alaska (che non è mica Anchorage, eh)
6 - hai speso troppo, ma forse hai speso senza leggere attentamente il punto 5
7 - "la" io, no, pietà, che già mi devo portare addosso un nome ridicolo, ma se ci metti l'articolo determinativo, siamo finiti. quando mi citi mi vergogno sempre un po'. però un po' son conenta.

Bacio.